Quando, quanto, dove e come ricaricare la batteria della bici

Tempo di lettura: 4 minuti

Le domande che ti sei sempre posto sulla tua ebike

Lo diciamo sempre: se trattate con cura le batterie possono essere delle meravigliose compagne di viaggio sui nostri veicoli elettrici.

Le best practices nell’utilizzo delle batterie al litio sono molte ma, se rispettate, possono gratificare i nostri sforzi di memoria anche con il risparmio di un bel po’ di denaro sia ottimizzando i costi di ricarica che permettendoci di cambiare la batteria meno di frequente.

Quando ricaricare la batteria delle bici

La carica della batteria, teoricamente perfetta, dovrebbe sempre essere tra il 20 e l’80 percento. Questo non vuol dire che, al bisogno, non si possa sfruttare tutta la batteria. Te ne avevo già parlato in questo articolo.

Se hai fatto un giro molto lungo con tanti dislivelli, può darsi che la tua batteria si sia un po’ surriscaldata. In questo caso aspetta che si raffreddi prima di metterla in carica.

Non ci sono indicazioni particolari sul momento della giornata in cui collegare la batteria, assicurati solo di avere la batteria carica per quando ne avrai bisogno. Ma se vuoi conoscere qualche trucco per risparmiare sulle ricariche a casa, continua a leggere.

Quanto costa ricaricare la bicicletta elettrica a casa?

Sicuramente meno di fare il pieno di benzina alla propria auto, specialmente adesso che ci sono stati tutti i rincari possibili. Ma sai che, oltre alla differenza di prezzo con la benzina, puoi risparmiare ulteriormente anche sulla ricarica della batteria a casa vediamo insieme come.

Il suggerimento principale è quello di considerare sempre la fascia oraria in cui si paga meno la corrente. Sono sostanzialmente due quelle che i gestori offrono: la monoraria e la bioraria. Se hai un piano monorario pagherai sempre la stessa cifra per l’energia ma se ne hai uno biorario sarà più conveniente usare la corrente fuori dall’orario di punta e mettere in carica la batteria dalle 19 alle 8 del mattino dal lunedì al venerdì e senza limiti orari il sabato e la domenica.

Ma devi stare tutto il giorno vicino alla spina per attaccarla al momento giusto? No! Usa una presa temporizzata in modo che potrai inserire in carica la batteria quando vuoi ma l’erogazione della corrente partirà e si fermerà in base alle impostazioni della presa.

Abbiamo fatto anche un piccolo calcolo per vedere in soldoni quanto costa mediamente un ‘pieno’.

Adesso siamo a inizio febbraio 2023. Qualche giorno fa, nel mese di gennaio 2023, il prezzo medio per un kilowatt era 0,36€.

Prendiamo come esempio una bicicletta con batteria da 500W. Dovremmo prima di tutto trasformare i W in kW e poi moltiplicare questa cifra per il costo di un kW.


Watts della tua ebike/1000
500 W/1000 = 0,5 kW
Costo di 1 kW X kW della batteria
0,36 X 0,5 = 0,18€

Ecco fatto! Un pieno ti costa 18 centesimi nel nostro esempio all’inizio del 2023. Se vuoi essere più preciso prendi la tua bolletta e scopri quanto paghi un kW e ripeti l’operazione con i W della tua batteria. Avrai il costo esatto e aggiornato con la tua tariffa.

Dove ricaricare la bici elettrica?

Beh, è sempre più conveniente ricaricare la bicicletta a casa, hai visto prima che prezzi no? Ma nel caso in cui ne avessi bisogno fuori prima di rimanere a piedi… puoi usare le colonnine che trovi sul territorio. Solitamente una ricarica di un’ora costa un euro. A volte se ne trovano anche di gratuite a disposizione dei ciclisti.

Vicino ai centri commerciali e attività di interesse è molto probabile che tu possa trovarle. Molto spesso utilizzano l’energia derivata dai pannelli solari per una ricarica green. Se fai lo stesso tragitto ogni giorno, ad esempio per andare a lavoro, ti consigliamo di studiare il tragitto. Molto probabilmente troverai facilmente un percorso che includa una colonnina per qualsiasi evenienza.

Come ricaricare la bici elettrica

Se hai usato a lungo la tua ebike in percorsi particolarmente impegnativi la batteria potrebbe essersi surriscaldata. Falla raffreddare prima di collegarla alla corrente altrimenti la rovini.

Utilizza sempre un caricabatterie compatibile della giusta tensione(è importantissimo!) e attaccala a una normale presa da 220 v. Puoi decidere di carica la batteria mentre è sempre installata sulla bici oppure di staccarla, questo non è fondamentale. Ma prima collega il cavo alla batteria e solo dopo inserisci la spina nella corrente. Per staccarla usa il procedimento inverso: prima stacca la spina dalla corrente e poi il cavo dalla batteria.

Lascia un commento

Ti è piaciuto l'articolo? Fammelo sapere!

controllo batteria

Riprendere l’E-bike in primavera

Attenzione alla batteria! Con l’arrivo della primavera ti senti prono a rispolverare la tua e-bike, vero? Ma quanto tempo l’hai …

Leggi tutto

Phylion XH370-10J 37 v 10 Ah

Phylion XH370-10J 37 v 10 Ah: caratteristiche tecniche

Componenti della batteria e guida alla loro sostituzione Continua il nostro percorso alla scoperta dei pacchi batteria più conosciuti e …

Leggi tutto

batterie all'acqua

Facciamo un tuffo nel futuro: ecco le batterie all’acqua

Un domani il pieno lo faremo alla fontana? E ancora dall’Asia viene una delle ultime novità tecnologiche in termini di …

Leggi tutto

Brinke 36V/384.4Wh: caratteristiche tecniche

Componenti della batteria e guida alla loro sostituzione Per ogni batterie arriva il fatidico momento di passare a miglior vita. …

Leggi tutto

Cargo Bike

Versatilità e sostenibilità in movimento Le cargo bike stanno rapidamente guadagnando terreno nelle città di tutto il mondo come una …

Leggi tutto

Se non ti piace leggere e preferisci i video dai un’occhiata al nostro canale Youtube!

Vuoi iniziare a costruire batterie in totale autonomia?

Inizia con la parte essenziale: informati!

Inoltre con l'iscrizione alla nostra newsletter otterrai subito un codice sconto per il tuo primo acquisto del valore di 5€

SPEDIZIONE IN TUTTA ITALIA

GRATIS per ordini sopra i € 350
Consegna in 24/48h

PAGAMENTI SICURI

I tuoi pagamenti online sono protetti.

SERVIZIO CLIENTI

Visita la pagina supporto oppure compila il form dedicato.