Guida alla sostenibilità

Tempo di lettura: 3 minuti

Il nuovo regolamento UE per batterie e rifiuti, pilastro dell’economia circolare

L’Unione Europea, all’avanguardia nella promozione di pratiche sostenibili, ha introdotto questa estate nuovi regolamenti che gettano le basi per un’economia circolare estesa a tutti i tipi di batterie. Questa iniziativa, parte di una strategia più ampia per una transizione verde, si propone di regolamentare l’intero ciclo di vita delle batterie e migliorare la gestione sostenibile dei rifiuti.

Ma cosa significa in soldoni? Dai, vediamolo insieme!

Economia circolare

Un grande parolone per spiegare un concetto molto semplice. Il principio dell’economia circolare è massimizzare le risorse riducendo gli sprechi. Esatto, proprio come fai a casa quando crei un pasticcio con tutti gli avanzi che hai nel frigo. È così buono che a volte non si vede l’ora di fare qualche avanzo, vero?

Questo è quello che dovrà accadere alle batterie.  In particolare, il regolamento stabilisce requisiti per la fine vita delle batterie, introducendo obiettivi e obblighi di raccolta.

Batterie: pilastri della transizione verde

Il regolamento riconosce l’importanza delle batterie nel processo di decarbonizzazione e nella transizione dell’UE verso un trasporto a emissioni zero. Questo si è tradotto praticamente in obiettivi numerici molto importanti invitando i produttori a scegliere pratiche più virtuose.

Ecco alcuni di questi numeri:

   – Raggiungere il 51% di raccolta dedicata per i rifiuti di batterie per mezzi di trasporto leggeri entro la fine del 2028, e il 61% entro la fine del 2031.

   – Raggiungere il 63% di raccolta dei rifiuti di batterie portatili entro la fine del 2027, e il 73% entro la fine del 2030.

   – Raggiungere il 50% di recupero del litio dai rifiuti di batterie entro la fine del 2027, e l’80% entro la fine del 2031.

   – Raggiungere l’80% di riciclo di batterie nichel-cadmio entro la fine del 2025.

   – Raggiungere il 50% di riciclo di tutti gli altri tipi di batterie portatili entro la fine del 2025, con l’ulteriore requisito che, a partire dal 2027, tutte le batterie portatili siano sostituibili direttamente dall’utente nei nuovi dispositivi.

Obbligo di materie prime riciclate nella produzione di nuove batterie

Eh si, non è finita qui. Per garantire un funzionamento equo del mercato delle pile, il regolamento introduce requisiti di etichettatura e informazione. Questi includono informazioni sull’impronta di carbonio delle batterie, un passaporto della batteria elettronico tramite QR Code e informazioni dettagliate sulla quantità di materie prime riciclate presenti nella batteria. I produttori dovranno attenersi a valori minimi obbligatori di materie prime riciclate nella produzione di nuove batterie, con percentuali specifiche per cobalto, piombo, litio, nichel e altre sostanze.

Lascia un commento

Ti è piaciuto l'articolo? Fammelo sapere!

Cargo Bike

Versatilità e sostenibilità in movimento Le cargo bike stanno rapidamente guadagnando terreno nelle città di tutto il mondo come una …

Leggi tutto

Guida alla sostenibilità

Il nuovo regolamento UE per batterie e rifiuti, pilastro dell’economia circolare L’Unione Europea, all’avanguardia nella promozione di pratiche sostenibili, ha …

Leggi tutto

Batterie al litio per le imbarcazioni

Perché sostituire una batteria al piombo con una al litio alla tua barca Le batterie al litio stanno rivoluzionando l’esperienza …

Leggi tutto

Come leggere le etichette dei pacchi batteria al litio

Per sostituirle senza pericoli La vecchia batteria non funziona più ma cosa succede se ne collego una che non è …

Leggi tutto

Batterie Litio ferro fosfato per le auto elettriche

Il Futuro delle Auto Elettriche

Batterie al Litio-Ferro-Fosfato (LFP) in Prima Linea Nell’evoluzione costante dell’industria automobilistica verso veicoli elettrici più efficienti e sostenibili, le batterie …

Leggi tutto

Se non ti piace leggere e preferisci i video dai un’occhiata al nostro canale Youtube!

Vuoi iniziare a costruire batterie in totale autonomia?

Inizia con la parte essenziale: informati!

Inoltre con l'iscrizione alla nostra newsletter otterrai subito un codice sconto per il tuo primo acquisto del valore di 5€

SPEDIZIONE IN TUTTA ITALIA

GRATIS per ordini sopra i € 350
Consegna in 24/48h

PAGAMENTI SICURI

I tuoi pagamenti online sono protetti.

SERVIZIO CLIENTI

Visita la pagina supporto oppure compila il form dedicato.