Cosa ci riserverà il 2023 sulle celle ricaricabili

Tempo di lettura: 3 minuti

Batterie al sale e batterie alla sabbia

L’energia è un tema caldo, anzi caldissimo, negli ultimi periodi. La cronaca internazionale ci ha costretto a mettere l’attenzione e accelerare la ricerca di soluzioni innovative per l’approvvigionamento energetico.

Tra le tecnologie che sono sulla bocca di tutti nelle ultime settimane ci sono le batterie al sale e le batterie alla sabbia. Anche se ci sono già in circolazione alcuni pezzi in funzione, ancora su larga scala non è possibile acquistarle. Aspettiamo il 2023 per vedere se potremmo trovare in commercio celle ricaricabili al sale insieme alle altre tecnologie al momento usate. Noi di Batteria Italia staremo attenti alle novità per poterti tenere sempre aggiornato.

Perché il sale

Le celle ricaricabili al momento più utilizzate sono quelle al litio (ed anche quelle in commercio con una migliore resa rispetto alle vecchie tecnologie come il piombo e le Ni-Mh). Ma il litio è un materiale raro e difficile da estrarre. La sua scarsità ha fatto schizzare i prezzi delle celle già da diverso tempo ed è sempre più difficile reperire le celle ricaricabili al litio in grande quantità. Da qui nasce l’esigenza di trovare una nuova materia prima per la costruzione dei pacchi batteria.

Ed è proprio per questo che si sta parlando del sale. Un materiale facile da ottenere, a basso costo ed ecologico. Le celle al sale sono completamente riciclabili, ovviamente se smaltite nella giusta maniera. In più non hanno nessun rischio di combustione e nessun pericolo per le persone, al contrario delle celle al litio che vanno maneggiate con cura, te ne parlavo qui.

Applicazioni delle batterie al sale e funzionamento

Si ma… dove si possono usare le batterie al sale? Qui in Italia vengono già inserite nei sistemi di accumulo per impianti di rinnovabili (come gli impianti fotovoltaici e solari).

Il funzionamento è molto semplice. Il sale all’interno delle batterie scaldandosi si scioglie e diventa liquido ed è proprio questo il processo chimico che permette l’accumulo di energia e il suo rilascio.

In Emilia Romagna si sta studiando anche il modo di poterle installare sui veicoli elettrici per dare una reale alternativa a quelle al litio attualmente usate.

Batteria alla sabbia

Un’altra novità che potrebbe avere largo uso nei sistemi di accumulo di energia sono le batterie alla sabbia che in Italia vengono costruite in provincia di Salerno.

La sabbia viene stoccata all’interno di grandi silos e, con lo stesso funzionamento delle batterie al sale, si riscalda ed è in grado di trattenere il calore in maniera costante anche per lunghi periodi di tempo. Anche questo è un sistema per immagazzinare l’energia derivata dalle rinnovabili che, ovviamente, ha dei picchi stagionali che dobbiamo sfruttare se vogliamo utilizzarle.

Servirà ancora molto tempo prima che si possa pensare di sostituire le celle al litio con queste nuove tecnologie. Ma noi di Batteria Italia staremo attenti e vigili sugli sviluppi in attesa di toccare con mano le potenzialità di queste alternative.

E tu cosa ne pensi? Dimmelo nei commenti.

Lascia un commento

Ti è piaciuto l'articolo? Fammelo sapere!

Come evitare il surriscaldamento della batteria delle ebike in estate

Come evitare il surriscaldamento delle batterie delle e-bike durante l’estate

E continuare a usare la bicicletta elettrica senza problemi L’estate è il periodo ideale per godersi lunghe pedalate con la …

Leggi tutto

JOYCUBE JCEB360-8,8

La batteria JOYCUBE JCEB360-8,8 rappresenta una delle soluzioni più innovative e affidabili nel campo delle batterie per biciclette elettriche. Progettata …

Leggi tutto

batterie litio zolfo

Batterie litio-zolfo

L’industria dell’auto a lavoro per una nuova tecnologia Ci immergeremo nel mondo delle batterie al litio-zolfo le ultime arrivare nella …

Leggi tutto

ANSMANN 36v 10,4 A

ANS – KLC36S92B 36v 10A

Componenti della batteria e guida alla loro sostituzione La batteria ANS – KLC36S92B 36v 10A è una batteria versatile che …

Leggi tutto

controllo batteria

Riprendere l’E-bike in primavera

Attenzione alla batteria! Con l’arrivo della primavera ti senti prono a rispolverare la tua e-bike, vero? Ma quanto tempo l’hai …

Leggi tutto

Se non ti piace leggere e preferisci i video dai un’occhiata al nostro canale Youtube!

Vuoi iniziare a costruire batterie in totale autonomia?

Inizia con la parte essenziale: informati!

Inoltre con l'iscrizione alla nostra newsletter otterrai subito un codice sconto per il tuo primo acquisto del valore di 5€

SPEDIZIONE IN TUTTA ITALIA

GRATIS per ordini sopra i € 350
Consegna in 24/48h

PAGAMENTI SICURI

I tuoi pagamenti online sono protetti.

SERVIZIO CLIENTI

Visita la pagina supporto oppure compila il form dedicato.